La regina di Palermo, quinta e ultima puntata: Rosy Abate è morta?

Vengono ritrovati dei resti umani e pare siano proprio della Abate

Ultimo appuntamento con La regina di Palermo mercoledì 30 agosto 2017, la fiction che ha ripercorso l’intera vicenda di Rosy Abate all’interno di tutte le stagioni di Squadra Antimafia. La vicenda si conclude con la morte della mafiosa e il ritrovamento dei suoi resti, ma non solo lei uscirà di scena, infatti anche l’affascinante poliziotto Domenico Calcaterra vivrà un’incredibile vicenda che lo vedrà perdere la ragione, ma sarà davvero così? Le cose però non sono come sembrano ed è per questo che tutto sarà svelato nell’appuntamento tanto atteso per settembre con Rosy Abate, la serie.

Rosy e il dramma di Leonardino

Come avete visto nel corso della puntata appena conclusa de La regina di Palermo, Rosy e Domenico Calcaterra hanno intrecciato una pericolosa relazione sentimentale che però li vede schierati su fronti opposti. Inoltre la Abate ha dovuto affrontare il dramma legato alla morte del figlio, vicenda nella quale è coinvolta il politico Veronica Colombo.

Proprio quest’ultima porterà Rosy nel luogo dov’è morto e sepolto il piccolo Leonardo e la disperazione della Abate sarà così grande da spingere la giovane mafiosa a non voler più lottare per vivere e finirà per essere ricoverata in un’ospedale spichiatrico, dove perderà la memoria e dimenticherà tutto quello che è accaduto.

La decisione di Rosy

Ma ben presto Rosy inizierà a ricordare quello che è accaduto e sarà divorata dai sensi di colpa arrivando addirittura a tentare il suicidio. Nel frattempo Domenico Calcaterra viene gravemente ferito durante una sparatoria e una scheggia nella sua testa lo fa stare molto male. Rosy saputo quello che è accaduto, trova la forza di reagire e scappa dall’ospedale per andare a vedere come sta l’uomo che ama. Domenico si salva, ma la scheggia nella testa crea in lui uno sdoppiamento della personalità, da una parte il poliziotto che tutti conoscono e dall’altra uno spietato killer che non lascia scampo alle sue vittime.

Alla fine proprio i colleghi di quest’ultimo scopriranno quello che gli sta accadendo e riusciranno a fermare la sua follia omicida. Calcaterra viene poi internato in un ospedale psichiatrico. Nel corso dell’ultima stagione di Squadra antimafia, viene ritrovato un cadavere e attraverso l’esame del DNA  si scopre che si tratta dei resti di Rosy Abate. Ma per sapere quello che è davvero accaduto non ci resta che aspettare la nuova e attesissima fiction Rosy Abate, la serie in arrivo a settembre 2017 su Canale 5.