Anticipazioni Squadra antimafia 6, terza puntata del 22 settembre 2014
Le anticipazioni Squadra Antimafia 6 sulla trama della terza puntata che vedremo su canale 5 lunedì 22 settembre 2014

Scopriamo insieme le anticipazioni Squadra Antimafia 6, terza puntata, la fiction di Canale 5 che va in onda il lunedì a partire dalle 21,10 in prima serata Tv e che ci entusiasma con le vicende di Calcaterra e Colombo, intenti a sgominare una potente organizzazione criminale. La prossima puntata, che verrà trasmessa lunedì 22 settembre 2014, sarà ricca di colpi di scena e di momenti  ricchi di suspance, che ci terranno incollati al teleschermo.

Prima di raccontarvi che cosa accadrà nella terza puntata, facciamo un passo indietro. Nella puntata precedente, andata in onda lunedì 15 settembre, Calcaterra è riuscito a sventare un attentato che altrimenti avrebbe provocato una strage. Adesso, vedremo De Silva sottoporre l’Abate ad un elettroshock che potrebbe esserle fatale! E Lara sarà sospesa dal servizio, perché accusata di proteggere Veronica!

Anticipazioni Squadra Antimafia 6, terza puntata, lunedì 22 settembre 2014: Lara sarà sospesa

In puntata vedremo De Silva, che tutti avevano dato per morto ormai,  intenzionato a fare del male a Rosy Abate, molto provata per la morte del piccolo Leonardo. La sottoporrà ad un potente elettroshock. La Abate ce la farà a salvarsi?De Silva raggiungerà l’ospedale dove è ricoverata Rosy e fingerà di essere il dottor Battaglia!

Nel frattempo, Calcaterra capirà che Crisalide, ovvero l’organizzazione capitanata da De Silva, ha il potere anche sulle famiglie mafiose della zona,  e questa scoperta porterà Domenico  ed effettuare ulteriori indagini, avvalendosi dei suoi fidati collaboratori.

Intanto, Lara sarà sospesa dal servizio, perché accusata di coprire sua sorella Veronica e mentre si capirà che nella Duomo c’è un infiltrato, Sandro è  ancora in carcere, sotto false vesti, pronto a far luce sulla verità.

Le nostre anticipazioni Squadra Antimafia 6, terza puntata sono giunte a conclusione. E voi? Cosa ne dite? La tenacia di Calcaterra e dei suoi collaboratori, riuscirà a sventare la pericolosa organizzazione? Restate con noi!