Il Segreto anticipazioni 14 dicembre 2017, Mauricio evita una morte

Il capomastr interviene giusto in tempo per sventare una tragedia, ecco i dettagli

Uno dei personaggi più amati della telenovela Il Segreto potrebbe perdere la vita proprio durante la puntata del 14-12-2017, ma l’intervento di Mauricio evita il peggio e una situazione che avrebbe cambiato per sempre le dinamiche del paesino spagnolo. La situazione sarà creata proprio da Raimundo, che ormai da segni di evidente squilibrio.

Lucia Torres, dopo settimane di corteggiamento serrato, ha l’occasione per potrare a termine il suo piano: Hernando cede alle sue lusinghe, ed i due finiscono a letto insieme. Cristobal fa intanto murare la stanza da cui sente provenire il pianto di un bambino.

Passione travolgente

Dopo aver baciato Lucia, Hernando si sente divorato dai sensi di colpa nei confronti della moglie Camila, verso la quale continua, nonostante il momento di forte distanza fra loro, a provare sentimenti molto forti. Pentito del suo atteggiamento nei confronti della Torres, che invece fa di tutto per  attirarlo dalla sua parte con atteggiamento ammiccante e seducente, Hernando si rifugia nell’alcool, esagerando fino ad ubriacarsi. Sono proprio queste le condizioni per non riuscire a resistere alle lusinghe della donna.

Lucia, infatti, riesce ad attirare il Dos Casas nella sua camera da letto. I due fanno l’amore, e casualmente proprio in quel momento Camila cerca invano di mettersi in contatto telefonico con suo marito. Il giorno dopo, Hernando si rende conto di quello che ha fatto e comincia a razionalizzare il proprio comportamento sentendosi in dubbio sul da farsi: confessare tutto alla consorte o fare finta di nulla?

Pericolo per Francisca

Francisca ha commesso molte azioni nella sua vita, ma un punto fermo ed incrollabile esiste da sempre, nonostante le nefandezze compiute ai suoi danni: l’amore per Raimundo Ulloa, il padre di suo figlio Tristan. I due, dopo infinite vicissitudini, sono arrivati ancora una volta sull’altare, ma un terribile attentato ha distrutto la chiesa in cui avrebbe dovuto tenersi la cerimonia. In seguito all’esplosione di un ordigno, Raimundo è rimasto gravemente ferito ed ha perso la memoria. La Montenegro lo assiste amorevolmente, ma egli ha rivelato un’indole insospettabilmente aggressiva, e sembra particolarmente rancoroso proprio nei confronti della donna.

Una sera, egli riesce ad alzarsi improvvisamente dal letto, raggiunge la donna alle spalle e si scaglia contro di lei. Egli la accusa di tenerlo prigioniero, e sembra addirittura sul punto di ucciderla, quando fortunatamente l’intervento provvidenziale di Mauricio Godoy evita il peggio: l’uomo è costretto a colpire Raimundo con forza per evitare che possa fare ulteriormente del male alla sua padrona.

Un muro necessatio

Cristobal, nel frattempo, continua a subire traumi molto forti che ne stanno minando l’equilibrio psichico. Mentre è solo in casa, l’uomo, che ha già lamentato strani fenomeni all’interno della tenuta della Miel Amarga, già residenza di Severo Santacruz, avvertirà il pianto disperato di un neonato. E quando Carmelo smentisce la presenza di bambini piccoli, o di famiglie con bambini nella zona, il figlio di Salvador Castro ordinerà di murare perfino la stanza da dove proveniva il lamento.

Questo sarà sufficiente a non fargli più udire certe presenze estranee nell’abitazione? La situazione sembra peggiorare sempre più, e l’ex funzionario governativo appare ormai sull’orlo del baratro. Addirittura egli, convinto di essere sul punto di impazzire, ha pensato che la casa sia infestata dagli spiriti e che sia il caso di rivolgersi ad un esorcista…

Lascia un commento