Telenovela Il Segreto, riassunto puntata 3 Settembre 2015: Aurora affronta la pericolosa Joaquina!

Nella puntata Il Segreto appena andata in onda, Aurora si è recata da Conrado. Poi si è imbattuta in Joaquina!

Per chi oggi non fosse riuscito vedere la puntata della telenovela Il Segreto che si è appena conclusa su Canale 5 in questo giovedì 3 Settembre 2015, arriva puntualissimo il nostro riassunto. Ecco i momenti che hanno caratterizzato la puntata appena andata in onda: Maria è sempre più sconfortata. Isidro chiama all’emporio di Dolores e Rita risponde, ma il loro piano viene sventato da Anibal, Dolores si reca alla Villa con Gonzalo, che minaccia di brutto Fernando. Francisca ha rivelato il suo terribile piano al Mesia jr, mentre Aurora, vis-à-vis con Joaquina ha ricevuto una minaccia che non ha lasciato presagire nulla di buono!

Nessuno può credere al fatto che la povera Maria sia stata trattata in quel modo da Francisca che non ne vuole sapere di aiutarla ed anzi, con fare minaccioso le ha detto di non chiamarla più madrina, lasciandola nell’abbandono più totale. Emilia e Alfonso si recano in carcere per fare visita alla loro amata figlia e con grande stupore e indignazione notano che la guardia civile, diversamente dalle altre volte, incatena Maria sul tavolo e non permette loro di farle visita rimanendo da soli nella stanza. Infatti rimane lì tutto il tempo e per tutta la durata del colloquio. Maria con sconforto aggiunge che da quando la sua madrina l’ha ripudiata ha perso quel po’ di privilegio che aveva prima.

Mentre Maria confida ai suoi genitori tutta la sua profonda indignazione, Francisca manda a chiamare Fernando nel suo studio. La donna guarda fuori dalla finestra della sua Villa e ordina al marito della sua figlioccia di chiudere la porta. Poi gli rivela il suo piano: a lui darà tutti i privilegi che vuole, sia gli agi della Villa che quelli lavorativi in cambio della custodia del piccolo che nascerà! Francisca ha ripudiato Maria in quanto ha ascoltato giorni prima una conversazione tra Mariana e la giovane, in cui quest’ultima sosteneva che il piccino sarebbe stato cresciuto da Gonzalo, il figlio della levatrice Pepa, dunque, e lei un affronto simile non ha potuto sopportarlo!

Aurora si reca nuovamente presso la dimora di Conrado. I due si baciano con affetto e il geologo la invita a sedersi perché ha bisogno di parlarle. Aurora gli dice solo se lui lo desidera davvero, perché a lei importa il presente e non il passato. Lui dice che i bambini che ha visto nella foto per lui sono molto importanti, anche se non sono sangue del suo sangue. Aurora afferma che questa cosa che le ha appena svelato le basta e le avanza. Poi si alza e si siede sulle sue gambe. I due si baciano di nuovo e sono molto felici. Poi l’uomo incontra Candela e la Mendizabal lo invita a non fare del male alla figlia di Tristan, non meriterebbe di soffrire ancora. Olmo continua a mostrarsi ambiguo verso Don Anselmo e il parroco non può sopportare il suo comportamento e lo ammonisce. L’uomo si sta interessando particolarmente a Terence, il marito di Soledad.

Dopo che Raimundo ha esposto tutta la sua profonda collera nei confronti della Montenegro, ecco che Rita giunge presso l’emporio dei Miranar seguita da Anibal di nascosto. Dopo qualche manciata di secondi, il telefono squilla. E’ una telefonata di Isidro, proprio come i due avevano progettato. Isidro spiega che le sue ricerche si stanno indirizzando verso Barcellona. Anibal riesce a scoprire la verità tramite Dolores, che spiffera che suo cugino e Rita si siano sentiti a telefono. Quando la Aranda torna a casa, ecco che Anibal la fa accomodare e le dice di aver capito tutto. Anibal alza la voce e la invita a non mentire.

Aurora cammina nel bosco e si imbatte in Joaquina, la donna che da un po’ di tempo non fa che studiare i suoi movimenti. La Castro, senza paura , la affronta e le chiede se è stata mandata lì da Jacinta. La misteriosa signora ride in maniera cattiva, poi le da’ uno spintone tanto forte da farla cadere a terra e pronuncia una frase molto inquietante, facendole capire che un giorno la pagherà per tutto il male che ha fatto. Dolores arriva in punta di piedi a El Jaral, per fare vista a Gonzalo che è disteso sul divano ancora malconcio e dolorante. Il ragazzo dice che è contento di vederla e aggiunge che deve fargli un grosso favore. Accompagnarlo alla villa.  Arrivati, ecco che Gonzalo incontra Fernando in giardino che sta leggendo il giornale e lo chiama “Maledetto bastardo”.  Lo minaccia dicendo che Maria è in carcere per colpa sua e che la pagherà per quello che ha fatto!

Gonzalo, arrivato alla Villa in compagnia di Dolores, si scaglia contro Fernando, dicendo che è solo un maledetto “bastardo” e un energumeno. Il Mesia gli intima di andarsene e soprattutto, comportandosi come una vittima, gli chiede come si sia permesso di raggiungere la Casona e di minacciarlo in un momento così delicato per lui e per Francisca. Dolores cerca di difendere il figlio di Tristan, ma con scarso successo e per questo dice al ragazzo che l’aspetterà fuori. I due quindi restano da soli e si guardano con sguardo minaccioso. Fernando gli chiede a chi ha dato dell’energumeno. Gonzalo risponde a lui e gli intima di ritirare la denuncia, altrimenti non la passerà liscia! Gli da’ della bestia e si stacca dalla colonna alla quale si stava mantenendo, avvicinandosi a lui. Fortunatamente, proprio quando i due stanno per arrivare alle mani, ecco che passa di lì Mauricio che sventa una terribile rissa e invitando Mesia ad andarsene.

A casa Buendìa Anibal, dopo aver scoperto che Isidro sta indagando sulla scomparsa di Matilde, contro ogni previsione di Rita e senza badare alle sue suppliche, prende le sue cose e va via, per mettersi alla ricerca del cugino. Dopo la terribile vicenda di Joaquina, che si è suicidata inaspettatamente, ecco che Aurora raggiunge Conrado e grazie a lui trova un po’ di pace. Poi l’uomo raggiunge la locanda e tra un bicchiere e l’altro ripensa alle parole di Candela, che qualche giorno fa lo ha invitato a comportarsi bene con la Castro e soprattutto a non farla soffrire. Ecco che mentre l’uomo è assorto nei suoi pensieri, sopraggiunge Don Anselmo che lo vede un po’ pensieroso e si avvicina a lui.

Il parroco siede al tavolo con il bel geologo e iniziano a parlare di Maria, che è stata ripudiata da Francisca e la sua situazione è davvero difficile. Il sacerdote dice che le cose si complicano quando un uomo e una donna si amano e il loro amore è impossibile. Conrado fa capire che è quella la sua situazione e a Don Anselmo spiega di avere un qualcosa che riguarda il suo passato che gli pesa non poco sulla coscienza. Il prete cerca di rassicuralo e lui spiega che si tratta di un errore e per questo errore fatto teme di far soffirire Aurora. Poi, dette queste parole, lascia i soldi sul tavolo e va via. Olmo, insospettito dagli strani comportamenti di Terence, crede che l’uomo stia nascondendo la verità sui suoi affari alla moglie, ma Don Anselmo cerca di fargli notare che Wilder è un brav’uomo e lo invita a non interferire nella vita privata di Soledad!

Soledad apre la porta dello studio di Francisca con aria nervosa e non esita a rinfacciarle tutto il suo profondo malumore per la situazione in cui riversa Maria ma soprattutto le chiede come faccia a disinteressarsi di lei, dal momento che è cresciuta alla Casona! Francica dice di non avere tempo per parlare di Maria e aggiunge che sarà il giudice a stabilire la sua sorte e che sarà il suo avvocato a difenderla e non lei. Soledad insinua che l’ha messa nelle mani del crudele di Mesia e aggiunge che è un mostro per come si sta comportando verso Maria. Francica la caccia fuori e poi riceve in casa sua l’avvocato Jimenez che siede di fronte a lei e le chiede quali siano le sue intenzioni con la vita di Maria Castaneda.

Candela e Aurora si recano in carcere per fare visita a Maria. La Castro si agita e non capisce perché la sua amata cugina ci metta così tanto ad entrare. Ecco che la ragazza sopraggiunge accompagnata da due guardie, che bloccano Aurora quando vuole abbracciarla e le legano le mani al tavolo. Maria le ringrazia per la visita e Candela nota che è molto pallida in volto e lei adduce come scusa il fatto che sia la luce a farla apparire così. Candela piange e le racconta la vita di Puente Viejo. Aurora poi le parla di Conrado e le racconta di quanto sia un uomo complicato e imprevedibile. Maria raccomanda alla sorella del suo amato di dirgli che lo ama tantissimo. A El Jaral, nel frattempo, tutti sono in pena per la situazione di Maria, che è delle più complicate.

E scoprite insieme a noi gli accadimenti che si succederanno domani venerdì 4 Settembre 2015 in puntata. Seguite le nostre anticipazioni sulla telenovela Il Segreto !