Telenovela Il Segreto riassunto puntata pomeridiana 13 novembre 2015

Arriva puntuale come ogni giorno il riassunto della telenovela Il Segreto di oggi, venerdì 13 novembre 2015. Sappiamo che Candela nasconde un bambino neonato nella sua vecchia casa e non vuole mostrarlo a nessuno. Aurora non ha esitato a mostrare tutta la sua profonda amarezza per il cambiamento in negativo della donna che l’ha amata come una madre e che adesso sente improvvisamente lontana e distante. Nel fratempo Mauricio ha insinuato il dubbio in Francisca: e se Bernarda e Fulgencio la stiano soltanto prendendo in giro? Inoltre Doroteo ha iniziato a spiare Anibal e Isidro con cattivissime intenzioni! Approfondiamo!

Candela si trova a casa e la giovane è molto triste. Guarda fuori. Piove. Il suo animo è in pena. La donna piange. Ad un tratto si ode, nella sua stessa casa, il pianto di un bambino piccolo. Si tratta di Bruno, il figlio di Aurelia?  E’ ividente che la premurosa Mendizabal nasconda qualcosa di importante. Nella sua casa si sente un pianto disperato. E’ quello di suo nipote Bruno, il figlio della defunta Aurelia, oppure invece si tratta della piccola Esperanza? E come si trova lì in pasticceria da lei?

Aurora, quando scopre che Candela è ritornata a El Jaral, resta sconvolta e si precipita dalla donna per chiederle ulteriori spiegazioni in merito. Candela fa finta di nulla e dice di essere molto indaffarata. Quasi non la guarda in faccia e non vuole prestarle ascolto. La donna spiega alla ragazza che trattava prima come una figlia e che adesso si rivolge a lei quasi con fastidio di doversi occupare di Bruno, suo nipote e di avere molte cose da fare. Non ha più tempo né per lei né per suo fratello . La Castro non può credere alle sue orecchie.

Mauricio invece crede che Fulgencio sia nascondendo qualcosa alla sua padrona, ma quando prova a spiegarlo a Francisca la nobildonna va su tutte le furie. Il fidato braccio destro della Montenegro nutre dei forti sospetti anche su Bernarda, ma la signora diventa furiosa e ribadisce a Mauricio che suo cugino è un uomo per bene e senza il suo aiuto non sarebbe guarita dalla catatonia. La donna lo minaccia e gli fa capire che se oserà ancora parlare male di Fulgencio, pagherà amare conseguenze. Doroteo è pronto ad aspettare il momento propizio per colpire a morte Anibal e Isidro.

Francisca raggiunge la residenza di Tristan e chiede di poter vedere la sua amata figlioccia. La nobildonna spiega a Gonzalo con tono arrogante che Lesmes sia un incompetente e che non sia in grado di curare adeguatamente la ragazza dalla polmonite che ha bisogno di essere assistita da un vero specialista, da un dottore del calibro di suo cugino Fulgencio Montenegro. Interviene anche Emilia che invita la signora ad uscire immediatamente da lì: Maria resterà a El Jaral e guarirà presto grazie a Colmenar. Quando Francisca va via, ecco che Maria sembra peggiorare. La ragazza suda, è agitata, il suo battito è alle stelle e respira molto affannata.

Gonzalo a questo punto inizia a pentirsi: avrebbero dovuto accettare l’aiuto di Francisca, ma sua sorella precisa che di quelle donna è meglio non fidarsi. Intanto la Castro parla con tristezza di Candela e del suo cambiamento in negativo: la donna è ben lontana dalla premurosa pasticcera che tutti hanno imparato ad amare e si sta mostrando molto infastidita da loro e ciò non può che ferirla. Intanto Gnozalo, nonostante piova a dirotto, decide di recarsi a cercare la piccola Esperanza per non mancare alla promessa fatta a Maria. Emilia spiega poi ai presenti che Martin è uguale a Pepa, la quale ha sempre creduto che suo figlio fosse ancora vivo quando scomparve nel nulla a causa di un intrigo di Celso e di suor Calvario.

Conrado giunge in ambulatorio per farsi visitare da Lesmes. Il dottore gli tonde le bende. Chissà se il buon geologo abbia recuperato finalmente la vista o meno… E non perdetevi le anticipazioni Il Segreto sulla puntata di stasera, venerdì 13 novembre 2015. A presto!