Grande Fratello Vip, il drammatico sfogo di Marco Cartasegna

Piovono insulti sul tronista che ha “rubato” la fidanzata a Luca Onestini, e lui reagisce così

Nonostante non sia uno dei protagonisti del Grande Fratello Vip 2017, Marco Cartasegna è al centro dei gossip che riguardano il reality show per via della relazione intrapresa con Soleil Sorge, ormai ex fidanzata di Luca Onestini, tronista che invece è uno dei concorrenti del reality.

E in virtù di ciò, Marco in questi giorni è stato letteralmente travolto da una valanga di insulti che l’ha lasciato basito e amareggiato, spingendolo a chiudere i commenti sul suo profilo Instagram.

Marco Cartasegna denuncia cyberbullismo ai suoi danni

A raccontare i retroscena della vicenda è stato lo stesso Marco Cartasegna su Instagram, dove ha pubblicato un lunghissimo video sfogo a proposito della vicenda che lo vede coinvolto assieme all’ex collega di trono Luca Onestini e a quella che pare sia la sua nuova fiamma, ovvero la corteggiatrice Soleil Sorge, che ha lasciato Luca in diretta al Grande Fratello Vip lunedì scorso.

I fan dell’addolorato Luca e gli utenti del web in generale non hanno preso affatto bene la vicenda, biasimando moltissimo il comportamento di Marco e ricoprendolo letteralmente di insulti, al punto che il modello milanese ha fatto un lungo video denuncia nel quale ha dichiarato senza mezzi termini: “Il #cyberbullismo che sto vivendo sulla mia pelle in questi giorni mi spaventa!”.

L’ex tronista lancia un’iniziativa contro i bulli del web

L’ex tronista che a Uomini e Donne scelse Federica Benincà, lasciata però dopo appena un mese di storia, ha poi precisato che a lui le critiche e persino gli insulti scivolano addosso, ma è preoccupato perché questo tipo di persecuzione che prende il nome di “cyberbullismo” applicato a ragazzini adolescenti o a persone deboli, può portare davvero a effetti a dir poco devastanti, sino a condurre anche al suicidio.

Di certo gli stessi insulti rivolti a Marco Cartasegna vengono rivolti anche a Soleil Sorge: anche la corteggiatrice ha chiuso ai commenti la sua bacheca e, come la sua nuova fiamma, ha ridimensionato nettamente il numero di Stories pubblicate. Cartasegna ha dunque lanciato una petizione per fare in modo che dietro al web si possa sempre rintracciare chi si rende responsabile di insulti e invettive.

L’iniziativa, già lanciata dalla Lucarelli, sta riscuotendo un certo successo. Secondo voi può essere efficace contro il cyberbullismo?