Una vita anticipazioni 9 novembre 2017, Teresa viene uccisa?

Incredibile risvolto noir della Varela, che attenta alla vita della rivale rivelando il proprio segreto

Una situazione davvero paradossale caratterizza la puntata Una Vita di giovedì 09-11-2017 in quanto la povera Teresa, vittima di allucinazioni e di grandi sofferenze, si risveglia dal sonno e vede Humildad in piedi davanti al suo letto con fare minaccioso e una siringa in mano. Ma si tratta della realtà oppure solo di allucinazioni?

Intanto Servante continua disperatamente a cercare il suo strumento musicale, Paciencia gli rivela la verità a proposito di qualcosa di molto importante. Mauro, intanto, riesce a farsi portare a casa di Cayetana minacciando quest’ultima con una pistola pur di arrivare da Teresa

La rivelazione di Paciencia

Da qualche giorno, il custode di Acacias, Servante, ha perso il suo marameo; lo strumento musicale gli è stato forse sottratto da qualcuno che male aveva tollerato il fatto che egli avesse strimpellato per la strada, suscitando il fastidio dell’intero condominio. Servante è convinto che il kazoo gli sia stato rubato dalle domestiche della soffitta, ed ha chiesto loro conto e ragione di quello che è successo.

Le donne, però, hanno negato qualsiasi addebito, dichiarando di non sapere nulla dllo strumento. In seguito, però, scoprono che Servante sta facendo di tutto per ritrovare il suo marameo. Sua moglie Paciencia, quando  se ne accorge, va su tutte le furie. Poi, però, ella è costretta a  confessare qualcosa di molto importante al marito. Di cosa si tratterà mai?

Mauro minaccia Cayetana

Teresa sta sempre peggio e Cayetana si reca in chiesa per pregare per lei. Proprio mentre la darklady è immersa nei suoi pensieri davanti alla statua della Vergine dei Miracoli, Mauro, che ormai è un latitante a tutti gli effetti, le si avvicina e la minaccia con una pistola. Cayetana è inorridita dalla situazione e vorrebbe chiamare le guardie per far arrestare una volta per tutte; ella è però molto spaventata dal comportamento di San Emeterio che, continuando a minacciarla, la obbligherà a portarlo nel suo appartamento.

Già in passato Mauro ha cercato di portare Teresa via da quella casa, ma era stato impossibilitato proprio dall’arrivo di Cayetana che, sopraggiunta all’improvviso con i gendarmi, lo aveva fatto arrestare. Egli, dunque, non ha rinunciato al suo piano di allontanare la sua amata da colei che appare in questo momento la sua carnefice ed è nemica giurata di Mauro.

Attentato a Teresa

Nel frattempo, in casa di Cayetana, Teresa, precipitata in un sonno profondo, si risveglia; quando apre gli occhi, ella vede Humildad in piedi accanto al suo letto con una siringa in mano. La donna è arrivata alla follia da quando Mauro, fuggito dal commissariato dopo l’arresto, è andato a salutarla scusandosi con lei per non poter mantenere le sue promesse nuziali a causa del suo amore per la Sierra.

Intanto, costrette da Mauro, Cayetana e Fabiana conducono l’ispettore in camera di Teresa che, nel frattempo, è in preda ad una crisi di nervi. La giovane insegnante è sotto choc e, profondamente scossa, dice di aver visto Humildad camminare senza l’aiuto della sedia a rotelle ed aver cercato di attentare alla sua vita. L’affermazione è molto forte e non è sicuramente facile considerarla veritiera: Teresa soffre di allucinazioni, o Humildad nasconde uno scottante segreto?