Una vita anticipazioni spagnole: Antonito minacciato

Il giovane Palacios in carcere con l’accusa di aver truffato il municipio, riceverà  una brutta sorpresa.

Antoñito Palacios sta vivendo l’esperienza più brutta della sua esistenza nelle puntate spagnole di Una vita. Il ragazzo in carcere con l’accusa di aver truffato il municipio, non solo sente di essere stato abbandonato dalla sua famiglia, ma sta per ricevere una terribile sorpresa. Il giovane Palacios infatti riceverà un biglietto il cui contenuto non è altro che una minaccia e nemmeno tanto velata.

Qualcuno vuole obbligarlo a confessare il reato che gli viene contestato e per questo motivo ha tentato di spaventarlo. Chi sarà stato ad inviare il biglietto ad Antoñito? Il ragazzo cederà o rimarrà fermo sulla sua posizione?

Lolita procura un avvocato ad Antoñito

Lolita che sembra essere l’unica a credere nell’innocenza di Antoñito, si prodiga per procurargli un avvocato. La ragazza pensa che l’unico capace di dimostrare che il ragazzo è stato solo vittima di un raggiro, sia Felipe e così si rivolge a lui. L’avvocato inizialmente rifiuta l’incarico spiegandole che pur volendo non potrebbe prendere la difesa del giovane Palacios, in quanto lavora con il commissariato. Tuttavia in seguito all’insitenza della domestica, cambia idea ed accetta di difendere il ragazzo.

La strategia di Felipe

Dopo aver accettato di prendere la difesa di Antoñito, Felipe lo incontra in carcere per fare con lui il punto della situazione e per decidere la migliore strategia difensiva da presentare in aula. Il ragazzo racconta all’Alvarez Hermoso la sua versione dei fatti, ma purtroppo non ha prove per dimostrare che ciò che dice è la pura e semplice verità ed asserisce che stando in carcere non può fare nulla, nemmeno cercare Belarmino che sembra essere sparito nel nulla. A quel punto Felipe dice ad Antoñito che proverà a farlo uscire con la condizionale anche se l’impresa è molto difficile.

Antoñito resta in carcere

Felipe così come aveva detto ad Antoñito, ha fatto domanda al giudice per fargli avere la libertà condizionale. Sfortunatamente per il ragazzo, le prove a suo carico sono inattaccabili e così il giudice non ha potuto fare altro che rigettare la richiesta dell’Alvarez Hermoso negando al ragazzo la libertà condizionale. Antoñito dunque resta in carcere mentre Felipe dovrà cambiare strategia difensiva, ma le possibilità non sono molte visto che l’unica sarebbe trovare Belarmino.

La minaccia ad Antoñito

Antoñito riceve la visita di Lolita che cerca di fargli coraggio ribadendogli che lei crede in lui. Il ragazzo però è molto triste e crede che la sua famiglia lo abbia abbandonato al suo destino, in modo particolare suo padre Ramon, per questo da una lettera a Lolita affinchè la consegni a suo padre. Terminato il colloquio con la sua futura sposa, il giovane Palacios viene ricondotto in cella ed il carceriere gli porta il pranzo.

Il ragazzo non ha intenzione di mangiare, ma il carceriere gli ordina di farlo e così Antoñito solleva il piatto dal vassoio e trova un biglietto. Quando legge il contenuto rimane sconvolto, si tratta di una chiara minaccia. Il ragazzo chiede al carceriere cosa sa di quella minaccia, ma lui senza dire una parola strappa il biglietto in mille pezzi. Chi avrà minacciato Antonñito? E il carceriere che ruolo ha in tutto questo?

Continuate a seguirci per altre anticipazioni sulle puntate spagnole di Una vita e per scoprire in anteprima cosa ne sarà del giovane Palacios.

Lascia un commento