Anticipazioni Una vita, 24 aprile 2017: nuovi arresti, Martin confessa

Il giovane ex soldato si assume la responsabilità dell’attentato ma non ottiene il risultato sperato

Le anticipazioni Una vita riguardano le vicende della puntata del 24 aprile 2017 in cui Mauro arriva al punto di arrestare momentaneamente padre Fructuoso, non riuscendo a capire come stanno le cose riguardo ad Humildad. Cayetana riesce a screditare Aparicio grazie all’intervento di suor Brigida, mentre Martin, pur di scagionare Casilda, si assume la responsabilità dell’attentato e si fa arrestare.

Anticipazioni Una vita, puntata del 24 aprile 2017: a mali estremi, estremi rimedi

Mauro non riesce a sapere la verità sulle vere condizioni di salute della sua ex fidanzata, Humildad, che rifiuta di incontrarlo. La ragazza è ritornata in convento, e gode spesso della compagnia dell’ambiguo padre Fructuoso.

San Emeterio è convinto che sia proprio quest’ultimo ad impedirgli i colloqui con la Varela, per cui egli lo arresta addirittura per qualche ora per poter ottenere tutte le informazioni del caso e riuscire a confrontarsi con Humildad. Quello che verrà fuori decisamente non gli piacerà.

Una vita anticipazioni, trama di lunedì 24-4-2017: Cayetana ottiene il suo scopo

In seguito all’intervento di Teresa, suor Brigida decide di denunciare Aparicio alle autorità, ed in questo modo Cayetana riesce ad ottenere il suo scopo. La strada per l’acquisto dei terreni di proprietà dell’arcivescovado sembra ormai finalmente e decisamente in discesa.

Finalmente la falsa Sotero potrà far costruire un collagio da intitolare alla memoria della defunta piccola Carlota. Cayetana ringrazia Teresa per la collaborazione, ed il rapporto fra le due diventa sempre più stretto.

Una vita puntate, anticipazioni del 24 aprile 2017: Martin si autoaccusa

Mauro prova nel frattempo a convincere Peirò a liberare Casilda ed a cercare il vero colpevole dell’attentato costato la vita a Felix ed a Maximiliano, ossia l’anarchico Calanda. Il commissario, però, ha già fatto firmare alla domestica una dichiarazione di colpevolezza.

Martin, intanto, arriva in commissariato e si dichiara colpevole, dicendo davanti a Casilda di averla usata come pedina per commettere l’attentato in modo da scagionarla. Peirò lo arresta ma non libera Casilda, ritenendola comunque una complice. Martin e Casilda rischiano la pena capitale: riusciranno a salvarsi? E qual è la verità sulle condizioni di salute di Humildad?

Per la risposta a questo e ad altri interrogativi non perdete le prossime anticipazioni Una vita.

Lascia un commento