Il Segreto anticipazioni 8 marzo 2018, la fine di Matias e Beatriz

Momenti difficili per i due innamorati, che devono fare i conti con la realtà: Marcela sta male e i Castaneda sanno tutto

Il segreto quarta stagione

di 7946 visualizzazioni 0

Il Segreto anticipazioni 8 marzo 2018, la fine di Matias e Beatriz

Le anteprime della puntata Il Segreto di giovedì 08-03-2018 svelano che Matias comunica a Beatriz che Alfonso ed Emilia sono al corrente della loro relazione. Nel frattempo Nazaria si prepara a diventare la governante di villa Montenegro. Marcela, intanto, continua a versare in gravi condizioni, e Matias, deluso dal comportamento della sua amante, promette alla moglie, in caso di guarigione, di esserle per sempre fedele. Nel frattempo, Aquilino continua a corteggiare Beatriz, mentre Raimundo si rende conto che la presenza degli Ortega alla villla è importantissima per Francisca.

Storia al capolinea?

Smascherato da Alfonso ed Emilia in merito alla sua storia segreta con Beatriz, Matias decide di informare la sua amata sulla situazione: ormai il loro rapporto non è più un loro segreto, ed in quanto tale rischioso: bisognerà procedere con grande cautela e discrezione se vogliono continuare a stare insieme, come sembra nelle intenzioni dell’ex chincagliere. La figlia di Hernando, dal canto suo, reagisce con distacco misto ad egoismo ed indifferenza. Oltre a non aver mostrato già nei giorni precedenti la minima apprensione per il destino della giovane Marcela e della sua creatura, Beatriz si mostra infatti preoccupata unicamente della propria reputazione: il fatto che i genitori adottivi di Matias siano al corrente della situazione potrebbe far sì che ella venga definita una rovinafamiglie. Sorpreso in senso negativo dal comportamento dell’amata, Matias torna dalla moglie, ancora in gravi condizioni, e promette, in caso di sua guarigione, di rimanerle fedele per sempre. Beatriz, dal canto suo, si lascia corteggiare da Aquilino Benegas: la sua storia con Matias volge dunque al termine?

I pupilli di Francisca

I due fratelli Ortega, Saul e Prudencio, sono ospiti a villa Montenegro dopo aver salvato Francisca da morte certa, guadagnandosi così la sua eterna gratitudine. I due appaiono decisamente molto diversi fra loro: mentre Saul, il prediletto della matrona, che in lui rivede il compianto ed indimenticabile figlio Tristan, vorrebbe lasciare la villa per non approfittare dell’ospitalità della nobildonna, Prudencio è affascinato dall’ambiente che lo circonda, e di fronte alle insistenze della Montenegro circa la loro permanenza alla villa decide di accettare, a patto però di fornirle assistenza dal punto di vista contabile. Raimundo capisce intanto che la presenza degli Ortega è indispensabile per la sua Francisca, e prega dunque i due di restare.

Una “collega” per Fe

Quando Francisca è venuta a conoscenza dei soprusi di Nazaria nei confronti di Fe, continuamente tormentata e minacciata dalla moglie dell’uomo che ama, e dei comportamenti scorretti della donna anche nei confronti di Dolores Miranar, non solo intima alla presunta parente di non azzardarsi più a comportarsi in quel modo e la minaccia di rimandarla da dove è venuta, affermazione estremamente ambigua, ma decide altresì di declassarla a governante della villa. Nazaria, evidentemente sotto scacco, subisce senza reazioni gli ordini della nobildonna: ella deve nascondere un segreto molto scottante legato al suo passato, che fa sì che ella obbedisca senza riserve agli ordini di Francisca. Fe, intanto, deve subire la presenza della rivale anche sul lavoro, e la cosa le crea non pochi problemi.

 

Anticipazioni TV - Ascolta l' articolo