News

C’è Posta per Te fa il botto di ascolti ma la storia di Dafne fa arrabbiare l’Italia

Il pubblico del programma di Maria De Filippi è rimasto basito e scandalizzato dal comportamento dei genitori di Dafne

Pubblicato il: 01 Marzo, 2020  Visualizzazioni: 339


C’è Posta per Te fa il botto di ascolti ma la storia di Dafne fa arrabbiare l’Italia

Il pubblico del programma di Maria De Filippi è rimasto basito e scandalizzato dal comportamento dei genitori di Dafne



Anche questa settimana C’è Posta per Te ha fatto letteralmente il botto di ascolti. La puntata andata in onda sabato 29 febbraio 2019, che vedeva come ospiti speciali Pio e Amedeo, Belen Rodriguez, Stefano De Martino e Gonzalo Higuain, ha infatti totalizzato il 30,1% di share, tenendo incollati al televisore ben 6.143.000 telespettatori. Tra le storie che più hanno coinvolto il pubblico, lasciandolo scioccato e arrabbiato, c’è stata quella di una giovane coppia siciliana, Dafne e Gabriele. A chiamare C’è Posta per Te èstata Dafne, che cercava di far pace coi genitori, da sempre contrari per principio alla sua storia con Gabriele. La coppia non solo ha chiuso la busta senza rimpianti, ma ha anche detto che per loro la figlia era morta e non volevano più averci nulla a che fare, affermando che era una figlia di Serie B rispetto all’altra sorella che viveva ancora con loro. Ovviamente sui social non sono mancate accuse e commenti velenosi contro i due genitori, che per la maggior parte dei genitori non sono degni di essere chiamati tali.

Ma non è certo la prima volta che a C’è Posta per Te ci sono genitori che ripudiano i propri figli. Per esempio di reente è andata in onda l’ennesima storia di ordinaria omofobia. Davanti a un’allibita Maria De Filippi, infatti, la signora Rosa, madre di Marcella ha dichiarato candidamente di non voler più avere niente a che fare con la figlia da quando ha scoperto che è lesbica e si è fidanzata con un coetanea, Miriam. Rosa non riconosce assolutamente la coppia e non ha intenzione di accogliere in casa la fidanzata della figlia.

A C’è Posta per Te, una madre che rinnega la figlia lesbica

Una delle storie andate in onda nell’ultima puntata di C’è Posta per Te hanno colpito moltissimo il pubblico, soprattutto quello sensibile ai problemi legati all’omofobia. La storia infatti aveva come protagoniste due giovani lesbiche, Marcella e Miriam. Le due ragazze si sono conosciute e innamorate tre anni fa e hanno deciso quasi subito di vivere il loro amore alla luce del sole, senza nascondersi.

LEGGI ANCHE — C’è Posta per Te, Maria De Filippi si arrabbia: “Faccio fatica a star zitta!”

C’è Posta per Te 2020: Marcella e Miriam si amano, ma la madre della prima non approva

Questa cosa non è mai andata giù a Rosa, la madre di Marcella, che non ha mai accettato l’omosessualità della figlia, a punto da respingerla una volta saputo del suo fidanzamento e ovviamente non accettare neanche la giovane fidanzata. Addirittura, come ha sottolineato Maria De Filippi, la signora Rosa era convita che il “cambiamento” di Miriam (ovvero la sua omosessualità) fosse dovuto a qualche sostanza datale in palestra.

LEGGI ANCHE — C’è Posta per Te, Federica ha perdonato Salvatore dopo la puntata?

News C’è Posta per Te, tutti scioccati davanti alle parole di Rosa: “La donna va con l’uomo e basta”

Una sorta di “medicina” per diventare gay. A nulla è valsa la paziente spiegazione di Maria De Filippi, la quale ha provato a più ripresa a far capire alla donna che quanto sosteneva era di dir poco assurdo. “Mi spiace ma io non accetto che lei vada con una donna, io sono quadrata, la donna va con l’uomo” ha continuato a ribadire Rosa, rivendicando la convinzione che l’omosessualità non sia normalità.

LEGGI ANCHE — C’è Posta per Te, ospiti del 22 febbraio: in studio Francesco Totti e Massimo Ranieri

E ovviamente questa storia ha scatenato un vero e proprio dibattito sui social e in rete.




CATEGORIE News