Francesca Fioretti, la difficile scelta dopo la morte di Davide Astori

L'ex gieffina si trova davanti a una delle decisioni più drammatiche della sua vita, ecco perchè

News

di 82946 visualizzazioni 0

Francesca Fioretti, la difficile scelta dopo la morte di Davide Astori

Ora che il suo amore Davide Astori non c’è più, e Francesca Fioretti è rimasta da sola con la piccola Vittoria, l’ex gieffina si trova davanti a una delle decisioni più difficili della sua vita. Resterà a Firenze, dove lei e il compagno avevano messo su casa col proposito di restare, oppure tornerà dai suoi, in Campania? O ancora, si trasferirà nel paese natale di Davide, in valle Brembana, per far crescere la figlioletta anche con la famiglia paterna? La ragazza ha una figlia di due anni, avuta proprio dal capitano della Fiorentina, con il quale presto si sarebbe dovuta sposare.

Morte Astori, cosa deciderà Francesca Fioretti?

“Mi reputo una persona un po’ all’antica, molto attaccata alla famiglia” aveva dichiarato Francesca Fioretti nel corso di un’intervista subito dopo essere diventata mamma, quando aveva deciso di accantonare per un po’ la sua carriera (tra l’altro molto ben avviata) di modella e show-girl che oltre alla bellezza poteva vantare un grande cervello, semplicità e soprattutto quella simpatia di cui pare Davide Astori si fosse innamorato sin dalla prima volta in cui l’aveva incontrata, a una cena tra amici comuni.

La decisione dell’ex gieffina

“Certo, è importante il lavoro e ci tengo tanto alla mia indipendenza” aveva detto ancora l’ex protagonista del Grande Fratello Vip, che alle spalle aveva una relazione con Ferdi Berisa, vincitore del popolare reality show nelle stessa edizione di Francesca, “ma col figlio si crea un legame talmente profondo da relegare tutto il resto in secondo piano. Voglio crescerlo io e ce la metterò tutta, non ho alcuna intenzione di lasciarlo con una tata per giornate intere”. Una mamma modello, insomma, che ora si trova davanti a una decisione difficilissima.

L’incertezza del futuro

Probabilmente sarebbe troppo difficile restare a vivere a Firenze, dove ci sono tutti i ricordi più belli della felicità con Vittoria e Davide, che per Francesca sono sempre stati tutto quello di cui aveva bisogno. “Il mio cuore, il mio lui, l’essere speciale, l’uomo della mia vita” diceva del compagno, che voleva sposare a breve, e da cui pensava di avere presto un altro figlio, un fratellino o una sorellina da dare alla piccola Vittoria perché non fosse mai sola. Ma ora purtroppo è tutto finito.