La rabbia di Ermal Meta dopo il Festival di Sanremo 2018

Il cantante albanese ha ricordato il suo passato e ha avuto uno sfogo che ha sorpreso tutti

News

di 5714 visualizzazioni 0

La rabbia di Ermal Meta dopo il Festival di Sanremo 2018

Ermal Meta e Fabrizio Moro hanno vinto il Festival di Sanremo 2018 praticamente a furor di popolo nonostante sembrava quasi imminente la loro squalifica a causa di un presunto plagio. E nel corso del Dopofestival, che ha seguito immediatamente la finale, il cantante albanese si è sfogato raccontando del suo passato, di quel padre violento come una bestia, di cui gli rimangono solo il cognome e i tratti somatici, che nonostante tutto “non gli ha fatto niente”. Le sue dichiarazioni hanno sorpreso un po’ tutti, soprattutto perchè sembra che il cantante abbia ancora rancore per ciò che gli è capitato…

Sanremo 2018, Ermal Meta e Fabrizio Moro hanno rischiato grosso

La canzone “Non mi avete fatto niente” di Fabrizio Moro e Ermal Meta è stata la vincitrice designata di questo Festival di Sanremo 2018 sin dalla prima serata della kermesse canora, quando è piaciuta praticamente a tutti. Subito dopo, però, le accuse di plagio e la doccia gelata:  “In attesa di approfondimenti tuttora in corso sulla vicenda della presunta violazione del regolamento del Festival da parte della canzone presentata da Ermal Meta e Fabrizio Moro, l’Organizzazione del Festival – d’accordo con il Direttore Artistico, Claudio Baglioni – ha deciso di sospendere l’esibizione dei due artisti” si leggeva su un comunicato stampa della RAI. Inoltre…

Sanremo 2018, Ermal Meta al Dopofestival pensa al passato

Per fortuna poi l’accusa è rientrata e i due cantanti (entrambi ex coach di Amici di Maria De Filippi) sono tornati in gara, vincendo questa edizione del Festival di Sanremo. Dopo la vittoria, i due sono stati ospiti del  Dopofestival condotto magistralmente da Edoardo Leo e Carolina Di Domenico. Il cantante albanese nell’intervista ha confessato che, dopo aver scritto il brano insieme a Moro e ad Andrea Febo, ha pensato al padre violento sottolineando che, nonostante tutto, non gli ha fatto niente e non gli ha impedito di continuare ad avere una vita serena. Però…

Sanremo 2018, Ermal Meta: un padre “bastardo” e violento

“Questa canzone vi fa ricordare alcuni aspetti della vostra vita privata?” ha chiesto un giornalista presente in sala. Ermal Meta ha risposto in maniera molto schietta e sentita, emozionando tutti quanti con la sua voce che tremava. “Quando ho cantato per la prima volta il ritornello mi è venuta in mente la mia infanzia” ha detto il cantante albanese. “Volevo cantare: “Bastardo, non mi hai fatto niente”. E probabilmente il fatto che si trattasse di una canzone sentita, vibrante di emozione, è stato percepito dal pubblico, che alla fine l’ha premiata.