Scandalo a C’è posta per te, Calogero umilia sua figlia e interviene Maria

Fa discutere la storia di C'è Posta per Te che vede protagonisti una figlia e un padre d'altri tempi

News

di 2538 visualizzazioni 0

Scandalo a C’è posta per te, Calogero umilia sua figlia e interviene Maria

A C’è Posta per Te ha fatto scalpore la storia di Calogero e di sua figlia Marinella, di 36 anni, che lo manda a chiamare perché non si parlano da ben dieci anni e il motivo è alquanto sorprendente. Questa situazione è dovuta in particolare al padre (un uomo decisamente all’antica), che non perdona alla figlia il fatto di essere scappata dal paesello assieme un uomo sposato e padre di due figli.

L’uomo non le perdona di non essere più vergine e dunque di non potersi più sposare in chiesa con l’abito bianco a causa della sua “fuitina” con una persona sposata.

C’è Posta per Te, la storia di Calogero e Marinella

La storia di Calogero, uomo siciliano tutto d’un pezzo, vecchio stampo, e di sua figlia Marinella ha scatenato l’indignazione del pubblico non solo in studio (dove c’è stato un gran rumoreggiare che Maria De Filippi ha faticato a tenere a bada) ma anche sul web e sui social. Marinella è una bella donna di trentasei anni che non vede suo padre da ben dieci anni, perché lui si rifiuta.

La donna manda a chiamare suo padre che l’ha rinnegata per cercare di convincerlo a mettere da parte i vecchi rancori. Il padre inizialmente è tutt’altro che disponibile… anzi! L’uomo, infatti, ha scelto di non avere più a che fare con sua figlia perché lei lo avrebbe disonorato scappandosene assieme a un uomo sposato. Il tutto è avvenuto a Licata, paesino in provincia di Agrigento dove tutti sparlano di loro.

C’è Posta per Te, la storia di Calogero e Marinella

Calogero ha fatto una vera e propria malattia di questa fuga della figlia, e ha tuonato: “La vergogna e il disonore che mi hai messo in casa non me lo meritavo”. Nel corso di questa seconda puntata di C’è Posta per Te, dunque, sembrava che questa busta fosse destinata a restare chiusa, e certamente sarebbe stato così se non fosse intervenuta Maria a mettere pace in questa tormentata famiglia.

Calogero, in particolar modo, non tollera che sua figlia non potrà mai sposarsi e indossare l’abito bianco perché ormai non è più vergine, vista la scappatella che ha avuto con un uomo sposato che secondo lui “ha tolto a sua moglie”. “Volevo vederla sposata, ma con l’abito bianco di verginella” ha continuato l’uomo, scatenando un boato dal pubblico e lasciando a bocca aperta la De Filippi.

La brava conduttrice, tuttavia, non ha perso le speranze ed è riuscita inaspettatamente a convincere Calogero, il quale ha detto che Maria è la “donna della pace” e dunque alla fine ha aperto la busta, riabbracciando la sua Marinella che in fin dei conti gli era mancata moltissimo.