Stupefacenti nel residence di Amici, le gravissime accuse di una giornalista

L'accusa shock è stata fatta dalla rivista Rolling Stone e fa luce sul perché della sospensione di quattro ragazzi

Amici

di 4304 visualizzazioni 0

Stupefacenti nel residence di Amici, le gravissime accuse di una giornalista

Lo scandalo Amici ormai è sulla bocca di tutti e tutti vogliono sapere il reale motivo (che Maria De Filippi e la redazione del programma hanno deciso di non rivelare) per cui quattro ragazzi della scuola, ovvero l’amatissimo cantante Biondo e i ballerini FilippoVittorio e Nicolas sono stati espulsi dalla scuola.

I quattro ragazzi potranno rientrare solo esame di ammissione perché hanno violato il regolamento con un festino proibito che si è tenuto proprio nel residence che ospita i ragazzi.

Svelato il motivo della punizione esemplare per i ragazzi

Sulla festa, che a quanto pare era stata organizzata per il compleanno di Biondo, si sa che non era stata autorizzata da nessuno degli autori di Amici e che c’era anche gente di fuori, cosa di per sé piuttosto grave; si sa inoltre che i ragazzi avrebbero disturbato gli altri ospiti del residence. Ma pare non finisca qui, perché Maria De Filippi ha detto chiaramente di non voler scendere nei dettagli della vicenda.

Cos’è successo dunque di così grave da portare all’espulsione di quattro ragazzi e alla punizione esemplare al resto della classe, “condannata” a pulire le strade di Roma di notte? A svelarlo è stata la rivista musicale Rolling Stone, che insinuato che durante festa circolassero in abbondanza canne, spinelli di marijuana. Una droga leggera ma non per questo ammessa, e comunque non legale in Italia.

Marijuana nel residence degli allievi?

La giornalista Giulia Castellini di Rolling Stone ha scritto: “Pare che, nel decalogo di regole della scuola, ci sia quella di non introdurre sostanze stupefacenti nel residence. Qualcuno però deve averli definiti una volta di troppo “i ragazzi di Maria” o “artisti in erba” ed è stato facile, a quell’età, cadere in tentazione”. Un modo velato per alludere a quello che tutti immaginavano?

La giornalista non ha accusato chiaramente i ragazzi di essersi fumati una canna, ma ha rimproverato indirettamente Maria De Filippi per non aver detto chiaramente come stanno le cose. “Maria non è riuscita a coniare sinonimi per una cosa così vergognosa come quella di accendersi una spinello tra amici” si legge sulla popolare rivista. “E qui sta il punto. Perché nella tv di Amici non riusciamo a dire la parola “canna”?”

E ancora: “Perché mettiamo in punizione i concorrenti di una trasmissione musicale, poco più che adolescenti per uno spinello e contemporaneamente mandiamo in onda, sullo stesso canale, Berlusconi ospite a Domenica Live a reiterare le sue false promesse, sempre le stesse dal 1994?”. E voi, siete d’accordo con la giornalista? La questione è aperta!